27 Luglio 2020

5-7 Luglio 2019- Milano – Villaggio Contadino

La “Fattoria degli Animali” dell’A.I.A. a Milano tra le mete preferite dei visitatori del Villaggio Contadino

 Ancora una volta la ricca biodiversità dell’allevamento nazionale ha affascinato il pubblico che ha affollato la “tre giorni” Coldiretti al Castello Sforzesco ed al Parco Sempione, all'interno del quale le strutture realizzate in collaborazione con il Sistema Allevatori hanno registrato un record di affluenze

 La chiusura della partecipazione di A.I.A. e del Sistema Allevatori all'interno della “tre giorni” al Villaggio Contadino della Coldiretti a Milano, al Castello Sforzesco e nel Parco Sempione, da venerdì 5 a domenica 7 luglio 2019, con la “Fattoria degli Animali” è ancora una volta all'insegna della grande soddisfazione.

“Tutto è andato bene – afferma il presidente dell’Associazione Italiana Allevatori, Roberto Nocentini, che all'apertura della manifestazione milanese ha visto riconfermata la sua guida al vertice di A.I.A. per il secondo mandato consecutivo - . Abbiamo fatto nuovamente toccare con mano alla cittadinanza il frutto del nostro lavoro quotidiano in stalla e la bellezza e biodiversità del nostro patrimonio zootecnico, veramente unico e inimitabile. Andiamo avanti ancora con il nostro impegno a favore di una zootecnia sostenibile e che dà garanzie di trasparenza ai consumatori, con le sue produzioni di eccellenza. L’interesse dei cittadini per la presentazione del progetto ‘LEO’, che stiamo portando avanti con partners  di eccellenza del mondo universitario e della ricerca, ci conforta sul fatto che stiamo andando nella giusta direzione, in un futuro in cui la digitalizzazione e lo sviluppo dei dati informatici provenienti dalle nostre attività di controllo rivestirà un’importanza sempre maggiore”.

“Abbiamo fatto vedere ai milanesi ed ai numerosissimi visitatori, stimati dagli organizzatori in oltre 700mila nei tre giorni – dichiara il direttore generale di A.I.A. Roberto Maddé – con quale cura ed attenzione accudiamo i nostri animali. Nonostante le alte temperature ed il clima afoso, la presenza assidua ventiquattro ore su ventiquattro dello staff  di veterinari e dei nostri tecnici, di A.I.A. e delle Ara di Lombardia e Piemonte, ha permesso di far ritornare, dalla chiusura della sera di domenica, tutti i capi di bestiame in perfette condizioni nelle loro stalle. I sistemi di ventilazione e raffrescamento, che comunque vengono ormai normalmente adottati nelle aziende zootecniche, hanno svolto la loro funzione per il benessere degli animali ed anche dei visitatori!”.

    array(0) { }