27 Luglio 2020

8-10 Novembre 2019 – Verona – Fieracavalli

Giorni intensi con manifestazioni zootecniche  in più settori ed in tutta Italia

Il secondo fine settimana di novembre, fino a domenica 10, offre per gli allevatori un calendario particolarmente ricco: dalla “Nazionale” della razza bovina Piemontese a Cuneo, alla 121esima Fieracavalli a Verona, ad “Agrialp” a Bolzano ed alla rassegna “Gemona, formaggio… e dintorni” in provincia di Udine

Sono giorni, quelli attorno al secondo fine settimana di novembre, particolarmente intensi dal punto di vista delle manifestazioni a sfondo zootecnico per gli allevatori italiani, con rassegne ed eventi che interessano più settori.

Per quanto riguarda la bovinicoltura, a Cuneo, fino a domenica 10 novembre, si celebra la 40esima edizione della Mostra Nazionale della razza Piemontese, organizzata da Anaborapi al Miac, con oltre 250 capi dei pregiati bovini autoctoni a spiccata attitudine carnea, i più diffusi a livello numerico nel nostro Paese tra le razze nazionali. A Verona, invece, il settore equino è protagonista nella più importante kermesse  dell’anno, la “Fieracavalli”, giunta alla 121esima edizione ed alla quale A.I.A. ed il Sistema Allevatori partecipano da oltre un quarto di secolo. Un’altra tradizionale manifestazione si svolge a Bolzano, con “Agrialp”, fiera agricola alpina più importante della regione che da quasi 50 anni rappresenta un momento di incontro fondamentale per tutti coloro che sono impegnati in uno dei settori economici chiave del territorio, all'interno della quale si realizza una mostra zootecnica tra le più amate da allevatori e visitatori. La razza bovina a duplice attitudine Pezzata Rossa Italiana e le sue produzioni sono poi le “star ” della rassegna “Gemona, formaggio… e dintorni “, in provincia di Udine, nel corso della quale Anapri ed Ara del Friuli-Venezia Giulia partecipano alla realizzazione di un ricco programma che vede la premiazione dei migliori formaggi a latte crudo e l’esposizione di animali di pregio, in un momento di particolare efficacia nel contatto con il pubblico dei cittadini-consumatori”.

“Stiamo mostrando concretamente in questi giorni – dichiara il presidente dell’A.I.A., Roberto Nocentini, che nella giornata di sabato 9 novembre ha portato il saluto del Sistema Allevatori al pubblico di Fieracavalli – cosa vuol dire per gli allevatori italiani promuovere la multifunzionalità, biodiversità, sostenibilità della zootecnia nazionale, in tutti le sue espressioni e nei suoi singoli settori, nonché il valore economico, sociale e ambientale delle proprie produzioni, che garantiscono sicurezza e tracciabilità degli alimenti di origine zootecnica che giungono ogni giorno sulle loro tavole”.

“La zootecnia nazionale – aggiunge il direttore generale dell’Associazione Italiana Allevatori, Roberto Maddé, presente in più manifestazioni in questi giorni – vuol far parlare di se’ in termini positivi e si mette in gioco con fatti concreti. Quando discutiamo di benessere animale e sostenibilità ambientale dell’attività di allevamento, di legame forte con i territori, con la cultura dei luoghi e con i prodotti di qualità, non stiamo parlando di formule vuote. Vi basta vedere cosa rappresentano, ad esempio, la razza bovina Piemontese e la Pezzata Rossa Italiana per le regioni in cui vengono allevate, o i cavalli Haflinger o Sanfratellano per l’Alto Adige e la Sicilia”.

A conferma di ciò, l’interesse riscontrato negli incontri convegnistici di questi giorni, in particolare si ricorda quello realizzato venerdì 8 novembre in Fieracavalli sul comparto asinino e la sua forte valenza sociale per il territorio e la tutela della salute di uomini ed animali, di cui si è parlato nel Convegno cui hanno partecipato, tra gli altri, il dr. Giorgio Lo Magno, esperto di razze di Registro Anagrafico A.I.A. ed il sindaco di Troina (Enna), Fabio Venezia, impegnato in progetti di recupero ambientale in aree particolarmente difficili del Parco dei Nebrodi, anche attraverso l’allevamento del cavallo Sanfratellano e dell’asino Ragusano.

E proprio uno stallone del cavallo Sanfratello e la sua allevatrice – razza ritornata a Verona in Fieracavalli dopo cinque anni grazie all'Amministrazione regionale siciliana – sono stati premiati nel ring A.I.A. dal presidente Roberto Nocentini, assieme all’assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia Edy Bandiera, al sindaco di San Fratello (Me) Salvatore Sidoti Pinto ed altri esponenti locali.

    array(0) { }